50910870_287932428562646_2381204124591980544_o.jpg

 

Chiamata cittadina per
VARIAZIONI URBANE – immaginari condivisi per la città.
4 appuntamenti per esplorare, immaginare e creare negli spazi del quartiere.
Usare i sensi, le arti e la manualità per: esplorare il quartiere, vivere e ripensare agli spazi pubblici sotto nuovi punti di vista!
Un insieme di azioni, inserite nel più ampio Progetto Enzima, rivolte a creare una comunità creativa.

PER INFORMAZIONI scrivere a
variazioni.enzima@gmail.com / progettoenzima@gmail.com

🎯 A CHI CI RIVOLGIAMO

*** L’attività è aperta a TUTTI ed è GRATUITA ****
Non sono richieste competenze particolari e sono benvenuti tutti i cittadini abitanti nei quattro quartieri o da ogni parte del mondo, creativi o semplicemente curiosi, purché, molto importante, siano davvero disposti a mettersi in gioco in una ricerca collettiva. Le attività sono organizzate in un percorso unitario ma sono frequentabili anche nella singola data, su uno o più quartieri.

*** DESCRIZIONE DEL PERCORSO

Il progetto considera quattro luoghi della città, e per ciascuno verrà utilizzato lo stesso processo creativo, suddiviso in quattro fasi: RACCOLTA, RIELABORAZIONE, CREAZIONE, RESTITUZIONE

I primi quattro appuntamenti per ogni quartiere, in cui ci si dedicherà alle prime due fasi di raccolta e rielaborazione, sono già calendarizzati. Vedi calendario e luoghi a seguire.

Gli incontri successivi, dedicati alla CREAZIONE e all’EVENTO DI RESTITUZIONE, verranno calendarizzati in seguito in accordo con il gruppo di lavoro creatosi.

🚧 Le quattro fasi di VARIAZIONI URBANE

1- LA RACCOLTA.
La raccolta avverrà attraverso due percorsi complementari. Il sabato mattina, prevalentemente in strada, i  partecipanti saranno coinvolti in una passeggiata esplorativa nei luoghi prescelti, durante la quali verrà posta l’attenzione su particolari che normalmente sfuggono, attraverso l’ascolto e l’osservazione silenziosa.
La domenica pomeriggio sarà dedicata prevalentemente a laboratori di movimento e consapevolezza corporea in relazione agli spazi urbani.
Attraverso giochi ed esercizi di percezione, da soli e in gruppo, porteremo avanti la raccolta degli immaginari.  Accompagneremo le persone attraverso un lavoro strutturato in tre parti: una parte iniziale di risveglio corporeo e di percezione del sé, arricchita con esercizi di ascolto di gruppo; una seconda di esplorazione dello spazio urbano con uno specifico compito; una terza parte di condivisione con il gruppo del materiale raccolto.

2- LA RIELABORAZIONE
Ripercorrendo le esperienze e le suggestioni raccolte nella prima fase, si svolgerà  un lavoro grafico e manuale creando una patrimonio di immaginari, sotto forma di bozzetti e modellini, da utilizzare come ispirazioni nelle fasi seguenti.

3- LA CREAZIONE
Trasformazione degli immaginari in opere collettive attraverso linguaggi differenti: sculture urbane, installazioni, performance, grafica, serigrafia, creazione di oggetti.

4- LA RESTITUZIONE
Momento pubblico nel luogo stesso oggetto dell’intervento in cui le opere verranno condivise con la cittadinanza.

 

 

>QUARTIERE BARRIERA
spazio Bagni Pubblici Via Agliè – VIA AGLIE 9 – Torino

sabato 9 marzo 219 10.00 – 13.00
Passeggiata esplorativa per il quartiere
domenica 10 marzo 2019 15.00 – 19.00
Laboratorio di movimento
lunedì 11 marzo 2019 18:00 – 21:00
Lavoro grafico e manuale
martedì 12 marzo 2019 18:00 – 21:00
Lavoro grafico e manuale

Annunci